villa arbustoLa mostra ha luogo nella Villa Gingerò, del complesso di Villa Arbusto nella splendida cornice dell’Isola d’Ischia.

L’allestimento ripercorre diversi aspetti delle scienze della terra quali: sismologia, meteorologia, studio delle maree e termalismo, affrontati da Giulio Grablovitz, eclettica figura di scienziato, progettista e direttore dei due osservatori geodinamici dell'Isola d'Ischia, istituiti dal Ministero dell'Agricoltura, Industria e Commercio nei primi anni successivi al disastroso terremoto del 28 luglio 1883. Sono ricostruite le condizioni osservative degli Osservatori di Casamicciola e di Porto d’Ischia dove egli condusse esperienze scientifiche fra le più innovative del suo tempo. Pannelli e strumenti multimediali creano un percorso altamente immersivo sugli eventi distruttivi degli ultimi 150 anni nell’Isola e sull’evoluzione della sismologia, della vulcanologia e della meteorologia.

Gli strumenti sismologici, meteorologici o per lo studio delle maree utilizzati, e in parte progettati da Grablovitz, sono esposti nella loro versione originale. L’esposizione materiale è accompagnata da video e da una ricchissima raccolta di documenti fra cui lettere, fotografie, rarissime registrazioni sismiche e meteorologiche dell’Archivio scientifico di Giulio Grablovitz.

Il percorso espositivo, divulgativo ma rigoroso, presenta anche le moderne tecniche di monitoraggio e di studio dei fenomeni geodinamici e di quelli meteorologici che sono alla base di molti disastri naturali. Una stazione sismica completa il percorso proposto al pubblico.